Zambra Mora

Venerdì 20 maggio 2016
Ore 21.30
Pianoro (Bologna) - Arcipelago / esterni
Via della Resistenza 201

Zambra Mora significa letteralmente "camera araba" e al tempo stesso è il nome di un preciso stile del Flamenco caratterizzato da una forte influenza Orientale. Si tratta quindi di un nome che ben si adatta a rappresentare un progetto di occidentali sulla musica d'Oriente.

La ricerca del gruppo muove i suoi passi dalla MUSICA ARABA, in particolare lo stile arabo-andaluz, dal FLAMENCO, vissuto nei suoi stili più semplici e fruibili come i tangos e le rumbe, dalla MUSICA EBRAICA, in particolare il klezmer e dallo SWING MANOUCHE del primo Django Reinhardt, proponendo sia una rilettura di brani tradizionali di questi stili che composizioni originali ad essi ispirati.

Il gruppo vanta diverse esperienze dal vivo, sia a livello Nazionale che Internazionale (Francia, Belgio, Turchia, Macedonia, Ungheria, Croazia, Bulgaria).

http://www.zambramora.com/

ZAMBRA MORA
Luca Cacciatore - sax soprano, sax alto, flauto traverso, clarinetto
Paolo Bedini - chitarra classica, oud
Lucio Forghieri – percussioni
Mario Sehtl – violino
Igino Luigi Caselgrandi – batteria
Gianluca Lione - basso